Tarocchi di Torino

No Gravatar

Tarocchi di Torino:

 

 

 

 

 

Storia dei Tarocchi di Torino,

“Tarocchi” si riferisce a una famiglia di partite giocate con un mazzo aumentata, (cioè mazzi con un quinto “vestito” che serve come trionfi permanenti), e anche per gli stessi ponti. Giochi di carte maggior parte degli altri utilizzando trionfi selezionare uno dei quattro semi regolari per servire come trionfi di una mano particolare. Tarocchi è giocato comunemente in diverse aree d’Europa, ed è stato giocato in Italia dal 1440. Al di fuori dell’Europa, c’è stato un revival di interesse per i giochi di carte dei Tarocchi in particolare tra i partecipanti medievale e rinascimentale rievocazioni. “Tarocchi” si riferisce anche ai ponti simili che vengono utilizzati per la predizione della fortuna e altri scopi esoterici. In paesi di lingua inglese, nonostante un lento ma crescente interesse nel patrimonio gioco Tarocchi, fortuna-dice è attualmente l’unico uso comune di carte dei Tarocchi, anche se tale utilizzo non ebbe inizio fino circa 350 anni dopo la loro invenzione.

 

1400 e prima

"Re di Coppe" mamelucco Playing Card

“Re di Coppe”
mamelucco Playing Card

Prima che ci fosse Tarocchi

Riassunto

Carte da gioco erano un’invenzione cinese che trovarono la loro strada in Europa verso il 1375, attraverso dell’impero mamelucco. Si diffondono molto rapidamente attraverso gran parte dell’Europa occidentale. Trick-prende giochi di qualche tipo, tradizionalmente la forma più popolare gioco di carte, probabilmente arrivato con le carte. Tuttavia, mentre non sappiamo quasi nulla delle partite giocate, il progetto del ponte mamelucco cambiato molto poco adottato dagli italiani, e le cosiddette carte moresche potrebbero essere stati utilizzati anche in Europa. I quattro semi erano Spade, Bastoni (i ponti mamelucco utilizzato mazze da polo), Monete e Coppe. Ogni seme ha dieci carte numerali e tre “carte di corte”, un re, cavaliere, e pagina, la creazione di un mazzo di 52 carte. Mentre questo sistema di base vestito italiano ha continuato ad essere utilizzati, sviluppati quasi subito variazioni. Mazzi spagnoli cambiato le doghe in Clubs, e modificato i disegni, e fabbricanti di carte tedesche sviluppato una serie di alternative tuta-sistemi.

Nella prima descrizione conosciuta di carte da gioco, il fratello John descritto ponti in cui sono stati aumentati il ​​numero di carte giudiziarie e anche il numero di abiti dalla norma, e alcuni in cui le figure femminili sono state utilizzate le carte di corte. Oltre a mazzi normali, mazzi di novità sono stati prodotti anche nel 14 ° secolo, tra cui uno con immagini di divinità e animali emblematici.

Anche se non sembra Tarot fino al 1440, il seme di carte usate nel Tarocchi erano gli stessi standard di carte da gioco italiane. In alcuni periodici italiani mazzi a semi di quel periodo, Queens era stato aggiunto alle carte dei semi, la creazione di un mazzo di 56 carte, e tale ponte era la base per Tarocchi. I soggetti illustrati su carte dei Tarocchi di vincenti sono stati anche ben conosciuto prima del 15 ° secolo, alcune di esse risalgono ai tempi classici. Figure come l’imperatore e il papa, allegorie dell’Amore, della Morte, la Ruota della Fortuna, le tre virtù morali, e soggetti escatologica della rivelazione, erano punti di arte medievale. Anche i soggetti apparentemente enigmatici, come una figura femminile con attributi pontifici o di un uomo impiccato per un piede, erano molto meno oscuro in quell’ambiente.

Timeline dettagliata

Tarocchi Storia: 1400 e prima

1401 – 1500

"Morte" "Charles VI 'Tarocchi

“Morte”
“Charles VI ‘Tarocchi

L’invenzione dei Tarocchi

Riassunto

L’idea di trionfi sembra essere un’invenzione europea la cui prima comparsa nel 1420, nel gioco tedesco di Karnöffel. Tarocchi è stato probabilmente creato 10-15 anni più tardi, intorno al 1440, da qualche parte nel nord Italia. Il più antico superstite mazzi di tarocchi milanesi e riferimenti ferraresi di Tarocchi entrambi provengono da quel periodo. Come già detto, il mazzo dei Tarocchi consisteva in un normale mazzo di 56 carte, arricchita con una gerarchia di 22 carte allegoriche vincenti. Questo ha creato lo standard 78-mazzo di carte dei Tarocchi, originariamente denominato carte da trionfi, le schede con trionfi. Ogni trionfo trionfato (pretestuose) i trionfi di rango inferiore, secondo le modalità del motivo popolare Trionfi, che appare anche nell’arte, nella letteratura, processioni religiose, festival, rievocazioni storiche e così via.

I soggetti raffigurati sulle carte allegoriche sembrano essere stati standardizzati fin dall’inizio. La stragrande maggioranza dei Tarocchi in tutti i ponti del 15 al 17 parti secoli che il design, e le varianti occasionali tutti sembrano essere derivato da quello di serie archetipica. La serie di immagini è stata simile a cicli di didattica dell’arte cristiana di quel periodo, in particolare, il Trionfo della Morte e Danza della Morte opere popolare al tempo della peste nera alla metà del quattordicesimo secolo.

Tarocchi è diventato rapidamente popolare e diffuso nel nord Italia, con Milano, Bologna e Ferrara di essere primi centri del gioco. Ponti riccamente dipinta con sfondi in foglia d’oro e d’argento sono state commissionate dai ricchi, mentre i ponti sono stati stampati utilizzati da popolani e nobili allo stesso modo. (Record dal 1436 indica che la corte d’Este a Ferrara avevano la loro stampa stampa per fare le carte.) La sequenza dei trionfi è stata alterata in modo minore, come la diffusione dei Tarocchi a nuove impostazioni locali e l’iconografia è stato anche variato un po ‘. Inoltre, un completo restyling pochi sono noti, come il classicized Sola Busca ponte e letterario Boiardo ponte, ma erano drammatiche eccezioni. Cambiamenti di iconografia, sia semplificando i disegni originali o confondendo le immagini dei Tarocchi con altro materiale, di solito a sinistra i soggetti sottostanti standard riconoscibile.

Timeline dettagliata

Tarocchi Storia: 1401 – 1500

1501 – 1600

"Fame" 18th Century Carta Minchiate

“Fame”
18th Century Carta Minchiate

Appropriati e Decks fiorentina

Riassunto

Il gioco si sviluppa dall ‘Italia alla Francia, poi in Svizzera, Germania, e al di là, e divenne molto popolare nei secoli XVI e XVII. Durante questo periodo i trionfi dei Tarocchi anche trovato un impiego come motivo letterario. Ad esempio, un enigma coinvolto è stato pubblicato, in cui la risposta è stata Tarocchi. Ci sono un certo numero di superstiti cinquecenteschi esempi di tarocchi appropriati, suggerendo una sorta di gioco di società in cui le persone creativo è andato fuori le associazioni con cui una determinata carta o le carte potrebbero essere utilizzati per descrivere se stessi o un’altra persona. Le carte non sono stati dati un significato speciale, invece, i loro soggetti evidenti sono stati elaborati in versi come un esercizio ludico di agilità verbale, umorismo, e l’adulazione. Il significato dell’allegoria medievale potrebbe essere stato già dimenticato, e fu probabilmente ignorato fin dal principio. Dal punto di vista dei giocatori, erano solo trionfi in un gioco di carte.

Nel 1540 Francesco Marcolini pubblicato a Venezia un libro fortuna che può essere considerato il primo documento conosciuto circa cartomanzia. Le carte che sono stati utilizzati nel processo di divinazione non erano tarocchi e in realtà ha svolto un ruolo piuttosto marginale.

Forse l’elemento più curioso del 16 ° secolo riguarda card Devil Tarocchi. Veneziani record dell’Inquisizione suggeriscono che la carta del Diavolo è stato utilizzato dalle streghe per i rituali satanici e di adorazione. Se questo fosse vero o no, dimostra che alcuni inquisitori avevano familiarità con Tarocchi, ma, contrariamente al moderno folklore Tarot, non parla contro di essa. La Chiesa non ha mai parlato contro i Tarocchi, e quella sermone noto che condanna fermamente Tarocchi, insieme con i dadi e carte da gioco regolari, non suggerisce che i Tarocchi è stato altro che un gioco d’azzardo. Il predicatore confusa denuncia Tarot per la sua allegoria morale in cui l’imperatore e il papa sono soggetti alla stessa sorte allegorica ed escatologica, come il resto dell’umanità. Questo è esattamente lo stesso tipo di allegoria morale dipinta sui muri della chiesa e in libri d’ore.

Variazioni come il mazzo di Minchiate espansa sono stati sviluppati. In quel deck ulteriori schede allegorici sono stati aggiunti, portando il rapporto tra trionfi in base alle carte, ed è diventato estremamente popolare e la forma dei Tarocchi. (Tarocchi Altri raggiunto un più alto vincente / tuta-card rapporto lasciando le più basso rango pips.) A Firenze, i cambiamenti iconografici sono state apportate alcune trionfi che hanno alterato le immagini di più alto rango da un trionfo medievale cristiana di Dio ad una umanistica Trionfo della Fama. La carta del mondo ha mostrato l’Europa come centro del mondo, e trionfare di quella era la Fama card con l’immagine di Firenze. Questo è stato più in linea con sensibilità rinascimentali e arroganza fiorentina. Altri giochi di carte con contenuto allegorico, simbolico, o semplicemente romanzo continuato ad essere sviluppato, tra cui uno sulla base dei trionfi del Petrarca, un gioco di Apostoli con il nostro Signore, un gioco di sette virtù, e un gioco di pianeti con le loro sfere. Nessuno di questi giochi è diventato abbastanza popolare per lasciare alcuna traccia al di là del documento unico che cita i loro nomi. Un ben noto non-standard della piattaforma che è sopravvissuto è il Hofämterspiel, che mostra la struttura sociale delle corti reali durante il tardo Medioevo. Un altro è il Libro dei mestieri di Jost Ammon.

Timeline dettagliata

Tarocchi Storia: 1501 – 1600

1601 – 1700

"The Star" Jean Dodal Tarocchi

“The Star”
Jean Dodal Tarocchi

Regole superstiti ei Tarocchi di Marsiglia stile Decks

Riassunto

Le prime regole esistenti per il gioco dei Tarocchi sono stati pubblicati nel 1637 (1585?) Translation

Pochi decenni dopo, i libri di regole per i vari giochi venivano pubblicati in varie lingue. Tarocchi è stato incluso tra i giochi in una collezione 1659, La Maison des jeux Académique, che comprendeva diverse versioni francesi di Tarocchi e uno svizzero uno: Ancient Rules francesi

Anche se Michael Dummett ha scritto che “un milione è probabilmente una stima molto conservativa del numero di confezioni prodotte Tarocchi in Francia durante il XVII secolo”, solo una manciata sono sopravvissuti in tutto o in parte. Tuttavia, questi ponti superstiti francesi (sulla base di un 15 ° secolo in stile Milanese) sono esempi dello stile successivamente diffusa da occultisti, che è anche lo stile conosciuto solo fuori d’Italia prima della metà del 18 ° secolo. Sebbene originari di Milano e prodotto in molte zone al di fuori Italia e Francia, lo stile viene comunemente indicato come Tarocchi di Marsiglia o di TdM . Tarocchi è stato introdotto anche in Sicilia nel 1600, dove un altro mazzo variante sviluppati.

Timeline dettagliata

Tarocchi Storia: 1601 – 1700

1701 – 1800

"Il Giudizio" Etteilla Tarocchi

“Il Giudizio”
Etteilla Tarocchi

Lo sviluppo di giochi di Tarocchi moderni e l’invenzione di Occult Tarot

Riassunto

La metà del 1700 ha visto un grande sviluppo nel gioco dei Tarocchi, un mazzo modernizzato, insieme ad una crescita della popolarità Tarocchi. Dummett osserva che “I cento anni tra il 1730 circa e il 1830 erano tempi d’oro del gioco dei Tarocchi, ma è stato svolto non solo in Italia settentrionale, Francia orientale, Svizzera, Germania e Austria-Ungheria, ma anche in Belgio, Paesi Bassi, Danimarca ., Svezia e persino la Russia non solo è stato, in queste aree, un famoso gioco, con molti devoti: era anche, durante tale periodo, più veramente un gioco internazionale di quanto non fosse mai stato prima o di quanto non lo sia mai stata da quando .. .. ” A partire intorno al 1750, un mazzo di tarocchi moderna è diventato popolare in molte aree. La tuta-segni più comuni francesi, (picche, fiori, cuori, e diamanti) ha sostituito i più grandi italiani, e intorno al 1780 cominciarono i trionfi di diventare a doppia testa. Tradizionale allegoria medievale Tarot è stato sostituito con una serie di immagini decorative tematicamente legati, ma sostanzialmente arbitrario, resa possibile dall’utilizzo di grandi numeri sui trionfi. Questo ovviato memorizzare l’ordine delle immagini, rendendo il gioco molto più facile da imparare. I temi di questi ponti potrebbero includere quasi tutto: animali, scene pastorali, trionfi militari, proverbi illustrati, anche la pubblicità. Anche se in calo in Francia e in Italia, la popolarità del gioco altrove è aumentato in questo periodo.

Il secolo più tardi 18 ha visto uno sviluppo ancora più portentosa dei Tarocchi, ben oltre il suo uso per giocare a carte. Fortune-dice con carte da gioco si era sviluppato dal loro uso come dispositivo di randomizzazione per scegliere una pagina di un libro delle fortune nel 1500, attraverso l’utilizzo di speciali chiromanzia ponti nel 1600, e infine al punto di mazzi normali essendo dato significato simbolico nel 1700. A poche indicazioni sparse di questo appaiono all’inizio del secolo, ma il primo libro sulla cartomanzia è stato pubblicato nel 1770. È stato scritto da Etteilla, cartomante il primo al mondo professionale, che divenne uno dei fondatori della occulta Tarocchi. Nel 1780 lui e due altri scrittori francesi, ha sviluppato gran parte della tradizione occulta e la fortuna-dice metodi che reinventano Tarocchi alla fine del 1800.

Questi tre scrittori Tarocchi cambiato per sempre. Né sapendo né si curasse molto Tarocchi 350 anni di storia, il suo uso originario e comune come un gioco, o il significato inteso del suo ciclo allegorico, hanno interpretato le immagini liberamente. Hanno usato i ventidue trionfi come segni che designano le ventidue lettere dell’alfabeto ebraico. Questi sposi coniate corrispondenze fatto il mazzo di tarocchi in un sistema nuovo emblema per la magia e misticismo cabalistico. I due usi esoterici, Cabala e la divinazione, è diventata fissata in modo permanente Tarocchi. Gli autori di questa nuova invenzione dei Tarocchi ha anche scritto una fantasia dettagliate circa l’origine dei Tarocchi e della storia, coinvolgendo iniziazioni egiziane, mistici ebrei, zingari e vagabondi. Queste storie fittizie avevano lo scopo di validare le corrispondenze degli occultisti avevano ideato, facendo appello alla presunta saggezza antica e tradizioni segrete.

Timeline dettagliata

Tarocchi Storia: 1701 – 1800

1801 – 1900

"Il Bateleur" Oswald Wirth Tarot

“Il Bateleur”
Oswald Wirth Tarot

Lo sviluppo del Occult Tarot

Riassunto

Anche se gran parte le basi per l’attuale tradizione occulta Tarocchi è stata fondata nel tardo 1700, l’unica parte che è diventato popolare nel corso del secolo successivo era la predizione della fortuna. Prima che i miti più elaborati e dei sistemi esoterici potrebbe diventare popolare, occulto Tarocchi dovevano essere inventati una seconda volta. Questo è accaduto a metà del diciannovesimo secolo. Nuovi sistemi di corrispondenza sono stati inventati e ulteriori livelli di leggenda sono stati sovrapposti. Questa seconda invenzione è arrivata proprio al momento giusto storico, all’inizio del revival occulto vittoriana, e alla fine del secolo occultisti francesi e inglesi avevano sviluppato varie scuole che hanno preso il 15 ° secolo gioco per essere la chiave assoluta occulte Scienza.

Timeline dettagliata

Tarocchi Storia: 1801 – 1900

1901 – 2000

La razionalizzazione della Occult Tarot

Riassunto

Durante la ripresa occulta, che è continuato nel 20esimo secolo, ci fu una grande quantità di revisioning antropologiche delle tradizioni antiche. Arthur Edward Waite , uno studioso cristiano mistico e dell’occulto, esplicitamente respinto il nucleo occulto di Tarocchi. Egli scrisse: “Io non sono da includere tra coloro che sono soddisfatti che ci sia una corrispondenza valida tra le lettere dell’alfabeto ebraico e dei simboli dei Tarocchi Trump”. La sua interpretazione romanzo dei trionfi ha su molte fonti (tra cui gli occultisti) per creare una rappresentazione eclettico, ma strettamente integrata della filosofia mistica perenni. La prima metà dei trionfi illustrato una discesa involutivo mentre la seconda metà illustrano una salita evolutiva, l’intero ciclo di essere spirituale che ricorda da vicino di Joseph Campbell Universal monomito. Questo era tutto in linea con le idee comuni del tardo Ottocento e primo Novecento per quanto riguarda la religione comparata e l’universalità del mito e del misticismo. Waite ha descritto la sua nuova creazione come “un vero Tarocchi in uno dei suoi aspetti”, e “non occulta, ma mistica”. Inoltre, è stato il primo ad utilizzare carte numerali pittoriche per facilitare l’intuizione di cartomanti.

Nel tardo 20 ° secolo, i Tarocchi è stata ampiamente adottata da vari appassionati di New Age, neo-pagani, e, naturalmente, indovini, così come le persone che erano semplicemente interessati ad utilizzare il ponte per l’auto-esplorazione senza alcuna motivazione spirituale o mistica . E ‘stato ridefinito ancora una volta, in gran parte in termini di psicologia junghiana, ma con debiti verso gli occultisti precedenti e da Waite. Questo sviluppo è stato molto facilitato dal mazzo di tarocchi Waite mistica, il cui trionfi e semi erano stati ridisegnati in modo coerente con tale uso. Il suo ponte servito da modello per centinaia di mazzi derivati. L’elemento nuovo, caratteristico dei Tarocchi contemporanea, è stata la convinzione che l’intuizione ingenua e libera associazione avrebbe rivelato archetipi universali della mente inconscia. Questo appassionati Tarocchi liberato da dover imparare complessi sistemi di corrispondenza, e di dover scegliere tra i sistemi concorrenti.

Oltre a dire di fortuna, moderne applicazioni includono Tarocchi ricerca dell’anima esercizi e meditazione per la crescita personale, e come un input casuale per libera associazione e di tecniche di brainstorming. Non sorprende, sono stati utilizzati anche da alcuni psicologi in un contesto terapeutico. Le principali differenze fra Waite e gli appassionati dei Tarocchi contemporanei sono la specificità e l’autorità. Waite era in qualche modo più vicino al precedente occultisti che ha visto e ha sottolineato un particolare disegno per i trionfi e la loro sequenza, piuttosto che l’approccio contemporaneo che convalida una qualsiasi intuizione si potrebbe ipotizzare di quello che sono visti come soggetti archetipici. L’autorità Waite per il suo disegno era intuito personale e la storia della mistica cristiana, mentre il Tarotist contemporanea è probabile che citare CG Jung e il neo-psicologi junghiani.

Sempre nel tardo 20 ° secolo, storicamente più sofisticati scrittori hanno tentato salvataggio il più delle finzioni precedenti occulti possibile abbandonando la maggior parte degli elementi, ovviamente falsi. Come con altri tardo 20 ° secolo scrittori Tarocchi, la loro premessa fondamentale è l’esistenza di universali che sono intuitivamente comprensibili. Data questa premessa, deve Tarocchi sono sempre stati qualcosa di molto vicino a quello che è attualmente intesa come – altrimenti i presunti universali non sono universali. I critici di questo punto di vista direi che questo preconcetto porta alla invenzione di messaggi segreti codificati nelle carte vincenti, supportate da nulla al di là del anacronistica convinzione che ciò che la gente vede nelle immagini, oggi, devono essere sempre stato lì.

Timeline dettagliata

Tarocchi Storia: 1901 – 2000

2001 – oggi

"The Wheel of Fortune" Liber T - I Tarocchi delle Stelle Eternal

“The Wheel of Fortune”
Liber T – I Tarocchi delle Stelle Eternal

]La storia dei Tarocchi in the Making

Riassunto

Il libro più popolare per esporre sui Tarocchi nel nuovo secolo è stato Dan Brown del 2003 romanzo, Il Codice Da Vinci . Prendendo maggior parte delle sue idee di fondo da Lincoln, Baigent e Leigh del 1982 Holy Blood, Holy Grail , Brown include anche le idee su Tarocchi presi direttamente dagli scritti di Margaret Starbird .Entrambi gli scrittori chiamare i Trumps un flash-card catechismo degli insegnamenti eretici, e ripetere precedenti dichiarazioni circa i segreti codificati, i Cavalieri Templari, la Massoneria , le dottrine eretiche, gli Albigesi, misteri pagani, e così via.

Nonostante l’invenzione di nuove leggende Tarocchi e la perpetuazione di alcuni di quelli vecchi, un’altra tendenza si sta sviluppando. Internet ha iniziato a fornire un accesso diffuso ai lavori del gioco di carte storici. Nel corso degli ultimi due decenni del 20 ° secolo, una grande quantità di testimonianze storiche sono stati raccolti, raccolti, analizzati e pubblicati. Stuart Kaplan ‘s Encyclopedia of Tarot (volumi I e II) presenta una grande quantità di informazioni. Tuttavia, è la serie di libri di autore o co-scritto da Michael Dummett (dal 1980 al 2004) che ha accuratamente cercato di sfatare la maggior parte dei precedenti lore Tarocchi mettendo insieme i pezzi per formare una storia coerente dei Tarocchi, la gran forme prese dal gioco e la piattaforma, gli usi secondari storici come appropriati, e forse più intrigante, che documenta in dettaglio lo sviluppo di occulto Tarocchi dal 1780 fino all’inizio dell’era moderna, intorno al 1970. La maggior parte di quella storia di fatto, sia pre-occulto e lo sviluppo di occulto stessa Tarocchi, rimane sconosciuto agli appassionati dei Tarocchi contemporanei. Tuttavia, parte di essa viene ora presentato su Internet piuttosto che essere limitata a poche e difficili da trovare-libri. Uno dei motivi per sezione Storia Tarocchi Tarotpedia è quello di ampliare la disponibilità online di questo tipo di informazioni.

Timeline dettagliata

Tarocchi Storia: 2001 – oggi

Teorie e connessioni POSSIBILE lo sviluppo precoce dei Tarocchi

Mentre vi è un ampio consenso fra gli storici che tarocco ha origine nel 15 ° secolo nord Italia, altri punti di vista abbondano. Teorie alternative sull’origine e lo sviluppo di tarocchi esiste, in parte, spesso basate su considerazioni di iconografia relativa che possono essere trovati sia altrove e versioni precedenti. Nessuna di queste teorie sono considerate probabili dagli storici, ma ogni hanno un contenuto che può essere interessante e meritevole di ulteriore approfondimento. Qui di seguito sono alcune di queste teorie:

Bardic origine dei Tarocchi
Tarocchi del teschio di
origine astrologica dei Tarocchi
5×14 La teoria dell’origine dei Tarocchi
La teoria medioevale benedettina francese di origine

Discussioni Storia dei Tarocchi

Tarocchi Forum Storia – Dedicato ad esplorare Storia dei Tarocchi

pagina in costruzione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Captcha (test di controllo): * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.