MARGHERITA HACK

No Gravatar

Trieste, morta l’astrofisica Margherita Hack

Era ricoverata da giorni a causa di problemi cardiaci. Napolitano: “Ha onorato l’Italia”

17:44 – E’ morta all’età di 91 anni l’astrofisica Margherita Hack. Nata a Firenze nel 1922, si era laureata in fisica nel 1945. Professoressa ordinaria di astronomia all’Università di Trieste dal 1964 al 1992, è stata la prima donna a dirigere l’Osservatorio Astronomico di Trieste.

Margherita Hack si è spenta nella notte nel polo cardiologico dell’ospedale di Cattinara, dove era stata ricoverata sabato scorso in seguito al riacutizzarsi dei problemi cardiaci che la affliggevano. Con lei c’erano il marito, Aldo, con il quale era sposata da 70 anni, Tatiana, che la assisteva da tempo, la giornalista Marinella Chirico, sua amica personale, e il responsabile del polo cardiologico, Gianfranco Sinagra.

Nel corso della sua attività scientifica, la Hack aveva dato un considerevole contributo alla ricerca per lo studio e la classificazione spettrale di molte categorie di stelle. Nota non solo per la sua attività di astrofisica, ma anche per il suo impegno sociale, era stata candidata con la sinistra sia alle ultime elezioni politiche che a quelle del 2006 e alle elezioni regionali, nel 2005 in Lombardia e nel 2010 nel Lazio.

Astrofisica di fama mondiale, si era trasferita a Trieste nel 1963, dove viveva in una casa nel quartiere di Roiano. Senza figli, vegetariana da sempre, grande divulgatrice, la Hack era anche una appassionata animalista: aveva otto gatti e un cane. L’astrofisica, come lei stessa aveva chiesto, sarà sepolta nel cimitero di Trieste senza alcuna funzione né rito, ma con una cerimonia esclusivamente privata. Le persone che gli sono state vicine fino alla fine hanno riferito che per rispettare le sue volontà non saranno resi noti né giorno, né orario della sepoltura.

Napolitano: “Forte esempio di passione civile” – Il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ha espresso la propria “commozione” per la scomparsa di Margherita Hack, “personalità di grande rilievo, che ha costantemente servito e onorato l’Italia anche in campo internazionale”. La Hack “ha rappresentato – scrive il Capo dello Stato in un messaggio alla famiglia – un forte esempio di passione civile, lasciando una nobile impronta nel dibattito pubblico e nel dialogo con i cittadini”.

Invia ad un amico
LE NOTIZIE DEL GIORNO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Captcha (test di controllo): * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.