I Riti del Solstizio d’Estate

No Gravatar

Quest’anno il solstizio d’estate avviene il 20 giugno alle 00:34 . In questo preciso istante il Sole si ferma e presta ascolto alle nostre richieste: grazie a lui possiamo acquisire maggiore ricchezza e potere, assicurarci l’amore e il rispetto di coloro che ci circondano. Ed è sempre il Sole che aiuta la nostra anima a evolversi, a trovare maggiore nutrimento e stabilire una migliore connessione con la nostra essenza interiore.

 

INCANTESIMO DEI TRE SOLI

Intorno alle 21 di stasera, in modo da arrivare pronte al momento esatto del solstizio, prendete un braciere e accendete al suo interno un fuoco – il fuoco appartiene al Sole, corrisponde alla capacità umana di illuminare la notte, ed è per questo che anche il semplice gesto di accendere una candela significa rendere omaggio al Sole, evocando la sua forza. Ritagliate 3 cerchi di carta, stoffa o qualsiasi altro materiale (se volete, potete intagliarli nel legno purché siano sottili), focalizzando su ognuno di essi la vostra intenzione legata alle questioni connesse al vostro potere personale, al lato finanziario della vostra esistenza e allo sviluppo della vostra anima. Su ciascuno dei tre cerchi disegnate una spirale, versate tre gocce di olio essenziale rispettivamente di limone, loto ed elemi. Alle 00:34  in punto, nell’attimo cioè in cui avviene il solstizio, gettate sul fuoco i tre dischi che rappresentano il sole affinché brucino insieme, si fondano e salgano al cielo portando al sole stesso le vostre intenzioni. Questo rito garantisce il massimo sviluppo possibile della nostra personalità, che si evolve in maniera equilibrata e ci mostra come agire al meglio per raggiungere i nostri obiettivi, cogliendo le occasioni a noi più favorevoli e sgombrano il nostro cammino da qualsiasi ostacolo.

INCANTESIMI PER TROVARE L’AMORE

In oriente la pesca è da sempre simbolo di onestà ed è considerata un potente afrodisiaco. Poco prima del momento del solstizio preparate su un tavolo tre candele verdi disposte a triangolo, mettetevi al centro una pesca e accendete poi le candele che devono bruciare fino alla fine. Sedetevi di fronte al tavolo e fissando le tre fiammelle concentratevi sulla vostra situazione sentimentale, sul modo in cui sperate possa migliorare, sulla persona a cui volete legarvi o che volete riconquistare, e su tutti gli elementi negativi che volete eliminare. Alle 00:34  in punto prendete la pesca e tagliatela perfettamente in due; togliete il nocciolo, avvolgetelo in un pezzo di carta su cui avete scritto con inchiostro possibilmente verde il vostro desiderio d’amore, legandolo con un nastro verde, e domattina gettatelo poi in un corso d’acqua. Le due metà della pesca vanno invece legate di nuovo insieme, sempre con un nastro verde, e lasciate sul davanzale o in giardino in modo che siano esposte al chiarore della luna; domattina seppellitele in giardino o in un terreno vicino alla vostra casa.
La mela era per gli antichi celti il frutto dell’amore. Per legare a voi in maniera indissolubile una persona intorno alle 21 di stasera disponete su un tavolo tre candele verdi, mettetevi al centro una mela rossa e accendete le candele. Nel momento del solstizio prendete la mela, tagliatela a metà e inserite al centro una foto vostra, una della persona che vi interessa, un cuore rosso di carta o di stoffa, tre foglie di allora, tre foglie di menta, tre aghi di rosmarino e tre foglie di basilico, e legate poi insieme le due metà con un nastro verde. Esponete per tutta la notte la mela ai raggi della luna, e domattina gettatela in un corso d’acqua. Le candele devono bruciare consumandosi fino alla fine, ricordatevi di non spegnerle.
Se siete sole da tempo e desiderate incontrare una persona speciale che vi faccia battere il cuore e ricambi il vostro amore, accendete tre candele verdi e tre bastoncini di incenso alla rosa, e preparate il vostro talismano per attirare l’amore. Visualizzando nella vostra mente voi stesse felici al fianco di una persona che vi ama infilate in un sacchettino di seta verde: tre chiodi di garofano, tre rametti di camomilla, tre di lavanda, tre di menta, tre foglie di alloro, tre petali di rosa, tre conchiglie e tre anelli ritagliati da un foglio di carta. Sull’intero contenuto del sacchetto versate ora tre gocce di olio essenziale di rosa, tre gocce di olio essenziale di verbena e tre gocce di olio essenziale di gelsomino. Chiudete infine il sacchetto con un nastro verde e tenetelo sotto al vostro cuscino per tre settimane; ogni sera prima di addormentarvi concentratevi sull’amore che state per incontrare.

INCANTESIMI PER TROVARE LAVORO

In un angolo tranquillo della casa intorno alle 21 accendete una candela gialla, una verde e una bianca, disponetele a triangolo e ponete al centro una moneta in modo che la cera delle candele vi cada sopra. Accendete anche tre bastoncini di incenso alla salvia, e fissando le tre fiammelle visualizzate voi stesse nel corso di un colloquio che andrà sicuramente a buon fine, poi visualizzatevi mentre andate al lavoro ogni mattina e svolgete con entusiasmo le vostre mansioni. Alle 00:34  prendete in mano la moneta e recitate ad alta voce: “Così come io tolgo da questa moneta la cera delle candele, chiedo a Madre Natura di togliere dal mio cammino gli ostacoli che mi impediscono di trovare il lavoro che cerco e che mi impegno a svolgere fin d’ora nel migliore dei modi”. Tenete sempre in tasca la moneta, soprattutto quando leggete le offerte di lavoro e vi presentate ai colloqui.
Se avete presentato il vostro curriculum a una azienda presso cui desiderate lavorare, intorno alle 21 di stasera incidete con l’unghia su una candela verde il nome di tale azienda, su una candela rossa incidete la runa Tiwaz (è una sorta di freccia con la punta rivolta verso l’alto) con sotto il vostro nome, e dopo averle accese visualizzate voi stesse mentre venite convocate per un colloquio che superate brillantemente, ottenendo il posto che vi sta tanto a cuore. Alle 00:34  recitate ad alta voce l’invocazione a Madre Natura che vi sorge dal cuore, esprimendovi con la massima libertà e sincerità. Lasciate che le candele si consumino fino alla fine, e al termine del rito ricordatevi di ringraziare come sempre Madre Natura per l’aiuto che vi concede.
Per avere maggiore sicurezza nelle vostre capacità e suscitare simpatia e ammirazione in coloro che devono decidere del vostro futuro professionale tenete sempre in tasca un sacchetto di seta verde contenente tre campanellini, un pezzetto di quarzo, tre foglie di salvia, tre rametti di lavanda, tre rametti di prezzemolo, tre foglie di basilico e tre grani di sale grosso. Il sacchetto va legato con un nastro rosso. Il sacchetto va riempito stasera 20 giugno alle 00:34 , e se non avete già a disposizione tutti gli elementi mettetene dentro almeno tre e continuate poi ad aggiungerli nei tre giorni successivi.

Questa voce è stata pubblicata in Attualità e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Captcha (test di controllo): * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.